Start / Archiv / Bozner Bahnhof- Beschlussantrag zum Nachtragshaushalt

Bozner Bahnhof- Beschlussantrag zum Nachtragshaushalt

Die Lt. Abg. Dr. Eva Klotz der Bewegung SÜD-TIROLER FREIHEIT bedauert, dass ihr Antrag betreffend die Neugestaltung der Bozner Bahnhofes abgelehnt wurde. Darin hatte sie folgendes vorgeschlagen:

  • Bei der Ausarbeitung der Pläne und bei den entsprechenden Entscheidungen betreffend die Neugestaltung und zukünftige Nutzung des Bahnhofsareals von Bozen besonderes Augenmerk auf Benutzerfreundlichkeit, Lebensqualität der Bewohner der Stadt Bozen sowie Geringhaltung der Kosten zu legen.

  • Auf alle Fälle soll sichergestellt werden , dass die Verkehrsanbindung für die Benützer der Eisenbahn nicht verschlechtert wird.

  • Es soll möglichst darauf geachtet werden, dass der neue Schienenverlauf die Umwelt schont, dass Kulturgrund gespart wird, und sich die Lärmbelastung in verträglichen Grenzen hält.

In ihrer Erläuterung hatte Eva Klotz auf die vielen Stimmen verwiesen, die es für die Erhaltung des Bahnhofes am jetzigen Standort gibt. Über 10.000 Unterschriften wurden bisher gegen eine Verlegung gesammelt.

Eva Klotz verwies auch darauf, dass man in allen Städten Europas darauf bedacht ist, die Bahnhöfe in den Zentren zu belassen. Im Falle des Bahnhofes Bozen sollte man sich deshalb an den Erfahrungen und den Beispielen europäischer Zentralbahnhöfe orientieren, nicht zuletzt aus Kostengründen.

Lt. Abg. Dr. Eva Klotz
12.07.2007

Jetzt mitdiskutieren!

Kommentar hinzufügen

Diese E-Mail ist schon registriert. Bitte benutzen Sie Das Login-Formular oder geben Sie eine andere ein.

Sie haben nicht das korrekte Login oder Passwort eingegeben

Sie müssen eingeloggt sein, um einen Kommentar schreiben zu können.

22 Kommentar(e)

Neueste zuerst
nach Bewertung Neueste zuerst Älteste zuerst
1

Premessa fondamentale: non sono tirolese e per tanto mi è del tutto indifferente che quelle terre siano o meno italiane. Lascio la decisione alle genti che le abitano e rispetterei tale scelta per principio. Quello che trovo incredibile, invece, è vedere quanto populismo becero esista ancora, quanto manipolazione, quanto gretto nazionalismo che si appropria di simboli, culture e persino di lingue. E non lo dico in nome dell'italianità del Tirolo del Sud né in nome della sua identità austriaca. Mi risulta poco interessante questo tema, quello che invece mi sembra davvero inquietante è l'odio, la tracatonza, la prepotenza di molti (non tutti, vien da sé) tra coloro che scrivono qui. Le verità assolute che creano diffidenza, astio, pregiudizio in nome di una nazione (l'Italia, il Tirolo del Sud, l'Austria o qualsiasi essa sia), una patria che si difende con orgoglio. Qualcuno mi deve ancora spiegare come ci si fa a sentire orgogliosi di qualcosa che non si è scelto, ma che ci è semplicemete stato dato. Come ci si fa a sentire orgogliosi di una storia che per lo più è fatta di guerre, trattati firmati senza neanche consultare chi di questi ne soffrirà le conseguenze. E con tutto questo orgoglio si diventa ancora più ciechi delle talpe a tal punto da non vedere neanche di essere diventati vittime dei nostri stessi pregiudizi.

2

W L'ITALIA!!!
TUTTI COLORO CHE METTONO IN DISCUSSIONE L'UNITA' DELLA NAZIONE SONO DEI CRIMINALI!!!
FEDERALISMO SI!
SECESSIONE NO!!!

3

Ma voi siete tutti matti!ahah mi fate solo ridere.... non sarete mai indipendenti e se fosse per me toglierei anche i contributi che vi torniamo! siete in italia... imparate a parlare italiano e a rispettarci! da soli e senza i nostri soldi come fareste a vivere.. non avete uno straccio di industria pesante... potreste contare solo sul turismo!

4

Viva l'italia
Sud tirol e l'italia

La germania e l'austria e dopo la frontiera.

Chi non gli va bene puo tornare a casa sua.

5
Ettore Tangorra

Salviamo l'Europa !
Coraggio andate avanti finchè siete in tempo e ancora si conservano lingue e tradizioni: tra non molti anni qui non sarà neanche più Europa. Non sono un razzista, solo non mi riconosco nella cultura afro-americana o peggio musulmana che non ci appartiene. Non sono neanche religioso e se ne ho le palle piene della Chiesa cattolica, figurarsi delle altre religioni che sono anche peggio! Io dico difendiamo le nostre lingue e tradizioni finche siamo in tempo perchè tra non moltissimi anni qui si parlerà "globalizzato" e l'Europa non esisterà più. Ettore

6

Il sud tirolo è italia e basta
se il sud tirolo volesse diventare uno stato libero..... per quale motivo l'italia non potrebbe riprendersi l'istria e le isole della dalmazia.. territorio veneziano per più di 700 anni? ma stiamo scherzando? il sacrificio che centinaia di migliaia di giovani hanno compiuto per poter ottenere la vittoria contro un regime repressivo come l'impero austro ungarico che se non iv ricordate ha commesso stragi in italia.. vedi come esempio le 10 giornate di brescia o le 5 di milano... i patrioti uccisi....... e pii sinceramente per puro principio se i ragazzi non si sentono italiani che vadano a vivere in austria... il SUD TIROLO E' ITALIA

7

Welschtirol isch auch nicht Italien
Stimo infinitamente il lavoro di tutto il movimento.Per dare alla terra tirolese e alla gente che vi dimora qualcosa che è propriamente suo.
Indipendentemente da citazioni che vedo sotto, riportanti riferimenti a tasse ecc. I soldi c'entrano ben poco...Qui si tratta di Heimat.
Anche se non abito a latitudini superiori di Salorno, anche la mia Heimat. Gente che si riconosce nel TIROLO. nella sua cultura e nei suoi eroi.
GRANDE EVA KLOTZ

8

scrivere anche in italiano può essere ut
vedo con piacere che viene dato spazio anche ai commenti scritti in italiano. Sarebbe bello che anche chi non conosce il tedesco possa leggere anche gli altri contenuti del sito.
Chi come me abita lontano sia dal Sud Tirolo che dal Trentino e non è inserito nei canali leghisti veneti non sente mai parlare di questioni sud tirolesi se non nella \"versione italiana\". Penso che un po\' in tutta Italia ci sia anche un certo numero di persone che, come me, anche se completamente al di fuori di ideologie leghiste, potrebbe dare il suo piccolo contributo all\'autodeterminazione del popolo sud tirolese e delle sue minoranze. Un solo esempio: vivendo nel centro Italia ho scoperto solo di recente la questione dell\'ossario di Innichen. Ci sono arrivato perchè ho una certa passione per la storia e sto cercando di farmi un\'idea più corretta di quello che è stata la prima guerra mondiale (che a scuola ci viene raccontata in tutt\'altro modo). Però girando in internet, in lingua italiana trovo quasi solo informazioni dei circoli di Alleanza Nazionale e via dicendo... o di leghisti che spesso (senza offesa per nessuno) si lasciano prendere dall\'entusiasmo hanno posizioni a mio parere un po\' infantili. Se vivessi in Sud Tirolo sicuramente mi sforzerei nell\'imparare il Tedesco, ma, con tutta la mia buona volontà, ritengo sia eccessivo deverlo fare per capire il punto di vista di chi ancora oggi subisce le conseguenze della I guerra mondiale.
C\'è poi la questione dei \"terroristi\" del Sud Tirolo. Per come viene comunemente raccontata a noi in Italiano erano a tutti gli effetti dei terroristi (come Cesare Battisti era un traditore per l\'Austria). Per i sud tirolesi sono invece dei patrioti (come Cesare battisti lo fu per l\'Italia). Se si conoscono entrambe le campane, forse ci si accorge che la verità non è sempre solo da una parte e si può diventare più tolleranti e comprensivi, si passa da una logica di diffidenza e magari di odio ad un altro livello di relazione e magare ci si può dare una mano a risolvere. In conclusione: anche se c\'è una (a mio avviso più che comprensibile) \"difficoltà\" o \"inopportunità politica\" nello scrivere anche in italiano sul sito, la cosa può essere molto utile al Suedtiroler Freiheit. Buon lavoro Andrea

9

Cara signora eva,
sono un veneto che ha a cuore il proprio popolo e l'autodeterminazione dei popoli.
Vorrei complimentarmi per il suo risultato elettorale e pregarla di aiutare anche noi veneti nella strada dell'indipendenza della venetia. Sono un simpatizzante del movimenti I veneti, che ha partecipato a un suo incontro.
Le porgo i miei più cordiali saluti.
Filippo Barausse

10

Trentini svegliamoci e seguiamo i fratelli del Sudtirol nella via dell'indipendenza! Los von Rome! Non ne avete le palle piene di questa Italietta? Smettiamola di farci prendere per il culo dai politici italioti, è ora che qualcuno proponga l'unica alternativa possibile: indipendenza!

11

e inoltre
E INOLTRE quelli che scrivono certe idiozie contro EVA KLOTZ non e' altro che intolleranza verso un popolo occupato con la forza , gente che scrive senza comprendere la causa di questo popolo del TIROL non sono che parole di leghisti di BOSSI E C. convinti di parlare PADANO che il padano nemmeno esiste e ne tantomeno quei cosidetti patriotti italiani tutto patria e chiesa come i mass media stanno inculcando da anni con un inno italiano "E' SCHIAVA DI ROMA" ma EVA e il suo popolo non e' schiava di nessuno poiche' gli altri sono schiavi e lo vogliono ma EVA e il suo popolo di schiavitu' non ne vuole neppure sentire e ha ragione eccome se ha ragione !! W IL TIROL , FORZA EVA SEI GRANDE!!

12

EVA sta con l'indipedenza del SUD TIROL e ha a cuore il suo popolo , la sua terra non si chiama PADANIA , ne parla padano ma austriaco e giustamente come tutte le terre conquistate con la forza devono essere libere e indipedenti , e neanche il veneto sebbene trascorsi molti anni sarebbe da rifare quel plebiscito costato ai veneti con la truffa perpretata dagli italiani delle dure conseguenze. EVA KLOTZ fa bene a lottare per la sua gente ,basti pensare che per un cartello che dopotutto diceva il vero il governo italiano ha persino scomodato l'ambasciatore austriaco e l'AUSTRIA stessa, in fin dei conti non ha scritto niente di strano anzi... e' tutto vero ,pero' a ROMA la verita' ha sempre fatto male.

13
WIR SIND Europäer

Komisch dass heutzutage noch von Territoriumzugehörigkeit geprochen wird.

14

Welschtirol isch auch nicht Italien
hallo ich heisse Tommaso und komme aus Levico in Trentino. Ich bin der Meinung dass Trentino nicht Italien Gehoert!
Ich und viele Trentiner moechten die Selbstbestimmung auch fuer ihre Heimat.

15

Ma di cosa vi lamentate se vi siete arricchiti con l'Italia?? Nn solo nn pagate un euro di tasse allo Stato centrale, ma prendete un sacco di soldi dallo stesso Stato che odiate e da cui vi volete staccare. I "Padani" che commentano qui devono sapere che le loro tasse nn vanno solo al Sud ma una buona parte finisce a questi signori dell'alto adige. Se ora foste sotto l'Austria sareste sicuramente meno ricchi. Io sono d'accordissimo sul federalismo fiscale, ma quelli che voi altoatesini avete sono privilegi. Il vostro desiderio di staccarvi dall'Italia è dovuto solo al vostro sentirsi superiori in un contesto ormai di unione europea... daltronde rappresentate i degni discendenti del baffetto Adolfo. Ma poi se state bene in Austria, prendete l'A22 e ci arrivate in un attimo... vi comprate una bella casetta e vi sistemate là...

16
Massimo Saracino

Richiesta di scuse alla signora Klotz
Cara signora Klotz,
quando lo poteva fare, l'Austria ha occupato buona parte dell'Italia (Milano, Venezia) condizionandone la vita politica ed economica. Ha impiccato, represso, imprigionato. Quando lo poteva fare, l'Austria ha accuratamente evitato di riconoscere un'autonomia al Trentino e di istituire un'universita' a Trieste, quarta citta' dell'impero.
Quando lo poteva fare, l'Austria non ha riconosciuto l'etnia ladina e ne ha perseguito a piu' riprese la tedeschizzazione.
Io penso che l'Italia, a parte il periodo infausto del fascismo, si sia comportata meglio con la sua minoranza austriaca. Credo che lei, signora Klotz, conduca una battaglia politica ingenerosa verso l'Italia alla quale, come austriaca, dovrebbe invece presentare le scuse. Spero che capisca che nella nostra Europa i confini si assottigliano, non si cambiano.
Mi scuso io per non avere scritto nella sua lingua di cultura (Hochdeutsch), che sto ancora cercando di perfezionare.

17

Solidarität
Wir deutschen Südtirol-Fans fühlen voll und ganz mit Euch und wünschen Euch weiterhin viel Kraft und Ausdauer. Freiheit für Südtirol!!!!

18

FATE PURE MA A PATTO CHE...
Annettete pure l'Alto Adige all'Austria, ma in cambio dateci Vienna!!!!

19

Un danno, Un Pericolo, Un Tradimento su
VIELEN DANKS Frau EVA !

Also WelschTirol ist NICHT Italien;
und also Trient ist NICHT italien !

Meine Mutter ist NICHT italien, und meine Grossmutter NICHT italien, und meine Grossfater ist NICHT italien: 50% personen in WelschTirol, sie NICHT ITALIEN !!!!!!!

-------------------------

MITICA EVA ....
Spero tanto che Questa TUA
Battaglia

nel liberare la Terra Meravigliosa che è il SudTirol, e che l' italietta occupa abusivamente ed illegalmente senza mai aver ascoltato la voce degli Autoctoni;

sia la Pietra Miliare di Esempio concreto, coerente, e onesto per il WELSCHTIROL.

Ingiuriato, Vessato ed Offeso a Tradimento
ipocritamente dalla tripletta BCF (Battisti-Chiesa-Filzi).

Infatti, anche questi Traditori BCF , hanno voluto distruggere ogni Segno e Memoria Storica Culturale e Sociale del Grande WelschTirol,
frantumandone e calpestandone il Valore Umano e riducendo al Nulla ogni Riferimento e Cenno di questa Meravigliosa e
Spiritualmente Magna Cultura AutroUngarica.

I membri di Questa Tripletta Tradidtrice, BCF - e i loro seguaci, pecore anarchiche ipocrite e opportuniste -

non hanno voluto saperne di ascoltare la voce dei tanti Autoctoni rimasti FEDELI al WESCHTIROL che era la Vera Terra degli Autoctoni Von Trient.

Cara Eva ....

La TUA Battaglia
sia di esempio anche per aiutare anche la PADANIA, la LOMBARDIA E IL VENETO nell' infondere coraggio e speranza ...
per quegli Autoctoni vessati ed usurpati.
E ad aiutarli a frantumare quelle catene e quel giogo attraverso il quale - tal italia - ancora oggi pretende di tenerli prigionieri e di spremerli e ridurli in schiavitu', fiscale, economica e ormai pure sociale e libertaria
(= leggi vivibilita' e sicurezza dei luoghi pubblici e privati).

Difatti l'italia non solo esporta continuamente corruzione e degrado: e delinquenza, figlie della cosiddetta multiculturalita' (= leggi buonismo pacifismo arcobalenismo girotondaio centrosocialino sinistroide) tanto protetta ed osannata dalla sinixtra italiana.

Delinquenza e porcheria ormai tutte d'importazione ma peggio, come non bastasse, importa ed esportera' TALE spazzatura del mondo intero facendola stanziare TUTTA

appunto in WELSCHTIROL, e anche in PADANIA LOMBARDIA VENETO .... ormai tutti paghiamo sulla nostra pelle.

Quando ogni giorno, non passa minuto ed ora che tale stessa italia

FALSAMENTE ED IPOCRITAMENTE
si proclama unica paladina al mondo dei diritti delle minoranze e dell'autodeterminazione delle stesse:
N.B.
purche' latino americane, tibetane, bolivariane, birmane, zapatiste, etc.

si', insomma, purche' minoranze lontane e sconosciute ...

MA QUANTO A RISPETTARE TALE AUTODETERMINAZIONE DELLE MINORANZE VICINE ....

Colpevolmente alle Minoranze Etniche Adiacenti, nega gli stessi Diritti che
a quelle Lontane e Sconosciute a gran voce e gesticoli vari urla e sbraita pretendendo a tutti i costi di farsi portavoce e voler concedere.

Pagliaccia, Fessacchiotta, Incompetente, Pasticciona e Saccente italia ....
ma nulla fa per trattare allo stesso modo le minoranze vicine !

Ipocrisia ed Inettitudine elette a Suggello.

Una pacca sulla spalla, MEINE LIEBE EVA

dal WELSCHTIROL,
e una dalla intera PADANIA e LOMBARDIA e VENETO.

FORZA & CORAGGIO, MITICA EVA.
SudTirol frei!
WelschTirol Frei
Padania Frei
Lombardia Frei
Veneto Frei

LOS VON ITALIEN!!!!!!!!!

Ma questo Cannibale di nome italia, non si e’ fermato qui.

.

In cuor mio

Spero tanto che anche
le altre Terre e Persone del Centro e del Sud
le quali, prima di essere risucchiate da questo Cannibale di nome italia,
non erano vessate e cosi' malmesse e ridotte al degrado della mafia, del pizzo, all'omerta' e all'omissivita'...

e della solitudine di chi ha scelto di opporvisi e vi si oppone con tutti i propri mezzi e le proprie forze, pur ridotte.

Erano Terre e Persone esportatrici di ogni ben di Dio, piene di Storia, di meravigliosi Tesori Culturali e Sociali,
prima di essere vessate ed usurpate anche esse, al pari della Padania del Veneto e della Lombardia
da questo Cancro di nome italia.

Infatti, Le catene e il giogo li ha usati non solo contro Le Terre e la Gente del Nord.
E proprio per questo,

In cuor mio spero tanto,
dicevo,
che anche le Terre del Sud e del Centro possano finalmente liberarsi
di quelle stesse Catene &
di quello stesso Giogo
che ha imprigionato tutti gli abitanti di quelle Terre meravigliose piene di Storia, Cultura ... e perché no,
di Risorse
(CERTO, se anche a loro fosse permesso di tenere per loro i loro proventi, e di amministrarsi autonomamente senza subire le rapine dell'italia sotto forma di esborsi e tasse).

E sarei felice che prendessero esempio dal SudTirol, e
da Te, cara Eva,

a RIBELLARSI, ad AUTO DETERMINARSI
a non SUBIRE IL RICATTO del dover elargire i loro proventi al Cannibale italia,
ma a fare come fa il SudTirolo che tiene per se' i propri proventi ...

CERTO, lui ha potuto tramite l'autonomia;
ma questo e' un passaggio obbligato successivo che dovranno compiere.

E’ ormai evidente, a tutto il mondo, che tale italia

Occupando Illegalmente e Illegittimamente le Terre del Nord del Centro e dell Sud, ha solo usurpato, tradito, offeso e razziato

TUTTE E QUANTE le Terre e le Persone che ha preteso di unire sotto torchio e sotto raggiri.

Ha ridotto al nulla le specificita' culturali, geografiche, economiche, sociali e finanziarie,

privandole della loro stessa linfa vitale, del loro entusiasmo e soffocando ogni spinta e ogni sussulto di vitalita' virtu’ e liberta’.

HA ABUSATO di Persone, di Gente e di Terre.

Ha, concludo, descritto la sua essenza.
Un danno, Un Pericolo, Un Tradimento su base Sociale.

Io mi commuovo e Ti ringrazio,
Cara Eva,

sei un’icona del nostro tempo.
La Tua Grandissima forza d’animo, Ti sta dando la Forza per Elargire l’AUTODETERMINAZIONE del SudTirol.

Ma allo stesso tempo, Sei diventata la paladina dell’AUTODETERMINAZIONE anche di TUTTE le altre PERSONE & Terre vessate dal Cannibale italia.

Grazie al Te, al Tuo Prezioso Costante e Continuo Impegno,
alla Tua Linearita’ Coerenza e Affidabilita’
anche le altre Persone e Terre del Sud e del Centro potranno liberarsi della Metastasi italia.
Seguendo, e facendo propria questa Tua Direttrice, Scegliendo questa Opportunita’, questo Progetto e questo Esempio , che infaticabilmente Tu ci hai indicato.

L’AUTODETERMINAZIONE e’ l’ espressione piu’ alta della CIVILTA’.

Un forte abbraccio.

I nettitudine Insolenza
T radimento Terre/Popolo precedenti
A ltisonanza Azzeccagarbugli
L ivore Lassismo Leccapiedismo
I ncompetenza Ignoranza
A ltezzosita' Abuso

20

auch trient!!
ich bin welschtiroler...e sono pienamente d'accorodo con le vostre idee politiche..e se mai il suedtirol riuscisse finalmente nel suo intento di "evadere" bè..per favore non dimenticatevi del WELSCHTIROL!!!!
innsbruck,
bozen und
trient...ZUSAMMEN (in Oesterreich..)!!!!!!!!

21
Vogtenhuber Markus

meine vollste unterstützung
nur nicht aufgeben,
es gibt genug die so denken wie wir.

22
Angelo Giubelli

Ponti d'oro!
Il Sud Tirolo non è Italia, infatti! Se l'Austria è disponibile a integrare il territorio in questione, ponti d'oro!!! Da oltre 50 anni trascorro le mie vacanze in Val Pusteria. Abbiamo incorporato questo territorio nel 1918 per aver vinto la guerra contro gli austro-ungarici e con il prezzo di 600 mila soldati italiani lasciati sul campo. Fin qui abbiamo scherzato. Suggerisco alle autorità italiane di abbandonare questo suolo che a noi viene a costare annualmente come mantenere una mandria di cavalli a biscotti. Il risparmio ci consentirebbe di mantenere tranquillamente gli attuali altoatesini di etnia italiana. Nel caso l'Austria fosse disponibile a incorporare anche Roma e l'ex Regno delle Due Sicilie, si potrebbe trattare...
Con i migliori auguri di coronare il Vostro desiderio con successo e invitandoVi a fare sul serio e non per burla, saluto caramente. Angelo Giubelli